Sei qui: HomeDa scoprireAlla scoperta dei luoghiAltri gioielli della Marcada N a RPaderno del Grappa
Paderno del Grappa
Paderno del Grappa, paesino situato alle falde del Monte Grappa, prende il suo toponimo dal latino paternus, ovvero "fondo ereditato dal padre".
Ha una frazione, Fietta, che pare che in passato fosse molto più fiorente del suo attuale capoluogo: infatti, mentre Paderno ha sofferto per molti secoli di carestie e indigenza, Fietta ricadeva sotto la giuridisdizione ecclesastica di Fonte, beneficiando della sua abbondanza.
Nel corso del secolo XV i comuni erano due: Coi di Paderno e Fietta, che dal 1339 fino al 1797 facevano parte della Serenissima.
Tra i borgi di Fietta il borgo di Canil sorge la sontuosa Villa Fietta, risalente al XV secolo ma ricostruita parzialmente nel 1700, dopo un terremoto, e modificata ulteriormente nei secoli successivi.
Specialmente tra il Seicento e il Settecento, la comunità locale prosperò grazie alla sua laboriosità e abilità nell'arte laniera, tramandata da tempo immemore.
Come luoghi di culto citiamo la Chiesa Arcipretale, consacrata nel 1687, e la Chiesa di Sant'Andrea.
La Grande Guerra, che ebbe come teatro tutta la zona del Grappa, non risparmiò nemmeno Paderno, e all'interno del territorio comunale sorge parte del Sacrario Militare del Monte Grappa.

INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.