Sei qui: HomeDa scoprireAlla scoperta dei luoghiAltri gioielli della Marcada N a RPonte di Piave
Ponte di Piave
Alle sue origini, Ponte di Piave era una vivace cittadina romana, che beneficiava della vicinanza alla via Postumia, e si è sviluppata ulteriormente dopo la diffusione del Cristianesimo, espandendosi intorno alla Pieve di San Romano situata nella frazione di Negritalia, oggi conosciuta come Negrisia. Oltre a questa, vi sono altre tre frazioni: Levada, Busco e San Nicolò.

Il paese, come si può facilmente intuire dal suo nome, sorge sulle rive del fiume Piave, e si è trovato in prima linea durante la Grande Guerra, venendo quasi completamente distrutto dalle artiglierie italiane che sparavano contro gli Austro Ungarici.

Dopo la ricostruzione, Ponte di Piave ha confermato la sua identità di paese votato all'agricoltura, sviluppandosi contemporaneamente nei settori insutrale e artigianale.

Si trova qui la casa in cui lo scrittore Goffredo Parise passò gli ultimi anni della sua vita. Le sue ceneri riposano nel giardino della Casa di Cultura Goffredo Parise, donata dall'autore alla cittadina affinchè diventasse uno stimolo per le attività culturali.

Sono risalenti ai secoli che vanno dall'XI al XVII le chiese di San Bonifacio a Levada, la chiesetta Oratorio dell'Addolorata di Borgo Sottotreviso e la chiesa di San Nicolò, fondata dai monaci benedettini a Busco.

Le risorgive della Negrisia offrono a chi ama passeggiare nella natura un teatro di verde e tranquillità, mentre i sentieri della golena del Piave sono percorribili in bici fino all'Orto Botanico, luogo che si presta facilmente a picnic o escursioni nel vicino bosco, abitato da numerose specie di uccelli che vale la pena fermarsi ad osservare.



Info: Comune di Ponte di Piave 

INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.