Sei qui: HomeDa scoprireAlla scoperta dei luoghiAltri gioielli della Marcada S a ZSan Vendemiano
San_Vendemmiano_comune
San Vendemiano
Fin dai tempi più antichi, San Vendemiano è legato a due santi: San Vendemiale e San Fiorenzo, entrambi vescovi africani, che subirono il martirio per mano della tribù dei Vandali. Le loro spoglie erano inizialmente conservate in un paesino della Corsica, ma nel VII secolo Tiziano, vescovo di Treviso, trasferì le loro reliquie dei due santi alla sua città, nella quale sono conservate ancor'oggi presso la Chiesa di San Giovanni Battista, accanto al Duomo. Questo diffuse il culto dei due martiri nel Nord Est, tanto che San Vendemiano prese il nome dal primo, mentre ha come patrono il secondo (coma la vicina San Fior).
Nel comune di San Vendemiano viene praticata un'attività peculiare, ossia la produzione di pennelli per artisti e decoratori. Numerose aziende, grandi e piccole, si interessano a questo settore, e assieme producono un fatturano che per la maggior parte viene destinato all'esportazione.
Si possono trovare numerosi esempi architettonici nel territorio di San Vendemiano, risalenti prevalentemente tra il XV e il XVIII secolo. Un esempio è la villa seicentescaBaldassare Longhena, che si erge su un'alta collina: era destinata a proteggere le vaste proprietà che appartennero ai Lippomano, una delle più potenti famiglie veneziane.
Info:Comune di San Vendemiano

Foto: Comune di San Vendemiano

INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.