Sei qui: HomeDa scoprireAlla scoperta dei luoghiAltri gioielli della Marcada S a ZSegusino
segusino_comune
Segusino
Situato in un delizioso paesaggio pedemontano, Segusino deve il suo nome potrebbe derivare dalla città di Susa (i suoi abitanti vengono chiamati Segusini), o dalla parola latina securus, “sicuro”, “protetto”.
Nel territorio comunale sorgono numerose chiese e luoghi di culto. La chiesa parrocchiale di Santa Lucia è stata completamente restaurata, con le sue decorazioni in stile neogotico, dopo gli ingenti danni della prima guerra mondiale.
Il campanile, che si erge in un punto centrale del paese, venne costruito dopo la Grande Guerraed è simbolo di Segusino.
Nella frazione di Stramare si trova la chiesa di San Valentino, a fianco del quale, in una piazzetta, si trova una fontana estratta da un unico blocco di pietra proveniente dalla Val di Non.
Punto d'orgoglio del Gruppo Alpini è la chiesa dedicata a Maria Ausiliatricem a Milies; importante citare anche la chiesetta di Santo Stefano, ricostruita nel secondo dopoguerra, e l'antica Chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, sede di un eremo celebrato ogni anno con la Festa del Romit (dell'Eremita).
Desta curiosità la cosiddetta cesèta de diaolet (chiesetta del diavoletto), l'oratorio di S. Barnaba: l'appellativo ha origine dalla pala dell'altare, in cui è ritratto un piccolo demone che siede ai piedi di S. Barnaba.
Una leggenda dice che i boschi che circondano il paese siano abitati da Mazharol, un folletto dispettoso con i piedi e le mani di una capra che veste un abito rosso e un cappello a punta. Probabilmente, questa figura simboleggia il tradizionale diavolo, che vive nascosto tra gli alberi e pronto a importunare i passanti per far perder loro la strada.
Info:Comune di Segusino 
Foto: Comune di Segusino



INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.