Sei qui: HomeItinerariLe localitàda D a MMiane
Miane_Combai_Foto_Comune_Miane
Miane
Miane fu un centro di discreta importanza già all’epoca della Roma repubblicana, perché si trovava  in prossimità della grande via di comunicazione Claudia Augusta, che attraversava il passo di Praderarego, sopra Follina.
Le tre grosse borgate da cui è formato il capoluogo (Visnà, Vergoman e Miane stessa) si stendono in una verde vallata collinosa ai piedi delle Prealpi, costellata di stalle, casoni e fienili che richiamano alle più antiche attività dei mianesi, ossia, l'alpeggio, la pastorizia, l'allevamento e l'agricoltura.
Nonostante il progresso e l’industrializzazione, Miane e le sue frazioni, hanno mantenuto l’aspetto tipico rurale delle case in pietra e delle malghe. Disseminate nel comune vi sono antiche cappelle come i santuari della Madonna del Carmine, della B.V. Addolorata, chiese abbellite con pregevoli opere d’arte ed antiche dimore signorili.
Il comune presenta un’infinità di percorsi in luoghi naturali e collinari. Ricca è la vegetazione spontanea a castagneti, mentre le zone coltivate sono adibite a vigneti.
Di particolare pregio è la produzione del Marrone a Combai, una piccola e graziosa frazione, che a Ottobre ospita la Festa dei Marroni, sagra che attira amanti dell'enogastronomia da tutta la provincia e oltre. Un altro evento importante è la Prosecchissima, corsa di mountain bike che si svolge in primavera, connubio tra sport e turismo.
Foto: Comune di Miane

INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.