Sei qui: HomeDa scoprireCiclovia dell'Amicizia Monaco-VeneziaIl percorso della ciclovia Monaco - VeneziaDa Vittorio Veneto a Treviso
susegana-11
Da Vittorio Veneto a Treviso
Si arriva a Vittorio Veneto, simbolo della pace dopo la Grande Guerra che vide proprio in questa città combattersi uno degli ultimi, conclusivi scontri, ricordato nel Museo della Battaglia.
La città è più propriamente l'unione di due comuni, Ceneda e Serravalle, dall'eccellente patrimonio artistico: a Serravalle infatti uno scorcio unico è rappresentato da Piazza Flaminio sulla quale si affacciano alcuni palazzi di notevole interesse, mentre nella piazza di Ceneda hanno sede l'antico Duomo e Villa Costantini Papadopoli.
Inoltre la città può fregiarsi anche del titolo di "Città della musica", dato che qui è nato Antonio da Ponte, noto librettista di Mozart a cui è intitolato il teatro cittadino.
Percorrendo una scalinata che sfocia in un pittoresco sentiero, luogo di misteri e leggende, si arriva al Santuario di Santa Augusta.
In questa zona si tramanda da secoli l'arte della vinificazione del vino bianco, e Vittorio Veneto si trova nell'area della produzione del Prosecco DOCG ed è una delle tappe fondamentali toccate dalla Strada del Prosecco e dei Colli di Conegliano e Valdobbiadene.
Il paesaggio collinare adatto a questo tipo di coltivazione è lo scenario ideale per passeggiate,escursioni a cavallo e per appassionati di mountain bike e cicloturismo .
Tra le colline del Prosecco, celebrate nei quadri di Giambattista Cima, troviamo Conegliano. Il pittore, nato qui.ha spesso tratto ispirazione da questi luoghi per il paesaggio di fondo delle sue opere.
Spicca il Castello, di cui ora rimane solo la Torre della campana, ben visibile dalla pianura e dai colli circostanti, grazie alla sua posizione centrale sulla cima del Colle di Giano.
Il castello ospita il Museo Civico, nel quale sono visibili, tra le altre, opere pittoriche di Palma il Giovane e del Pordenone, nonché reperti romani ritrovati nell'area coneglianese. .
Conegliano è una delle tappe fondamentali dell'itinerario "Strada del Prosecco" ed è sede della più antica Scuola Enologica d'Italia.
Sono luoghi carichi di storia, quelli che la Ciclovia percorre: soprattutto di memoria di quell'immane conflitto che fu la Prima Guerra Mondiale.
Susegana col suo Castello di San Salvatore, Nervesa della Battaglia che già nel nome ricorda gli eventi della Grande Guerra, il Montello con Giavera e Volpago.
Ma sono anche luoghi dove la natura con la sua bellezza riempe gli occhi e lo spirito del cicloturista.
Si scende la pianura, attraversando Ponzano e Villorba e si giunge nel capoluogo della Marca Gioiosa et Amorosa, Treviso.

INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.