Sei qui: HomeDa scoprireItinerari di Marcaitinerari del gustoStrada Prosecco e Vini dei colli Conegliano-Valdobbiadene
Conegliano_Panorama_delle_colline_di_Ogliano-La_Marca_del_2000_Galifi_159_72
Strada Prosecco e Vini dei colli Conegliano-Valdobbiadene
La strada del vino italiano più richiesto al mondo. Un nettare dorato custodito fra le dolci colline dell'altamarca trevigiana. Splendido lo scenario che si apre tra Conegliano e Valdobbiadene: giungendo dalle pianura si comincia ad intuire la maestosità delle Dolomiti, si intravede la solennità della storia di antichi castelli, si assorbe la pace spirituale di chiese ed abbazie, si ammira il lusso di ville e dimore patrizie.
Il collante di queste suggestioni è il profumo del vino, un sapore che parte dal passato, e corre lungo la strada del vino più antica d'Italia; un tracciato pensato per prenderti per mano e accompagnarti alla scoperta del rapporto dell'uomo con la vite, fra tradizione e modernità.
La Strada del Prosecco e vino dei colli Conegliano – Valdobbiadene è una continua caccia al tesoro, dove ogni curva nasconde un paesaggio. Quattro sono i grandi segmenti che vengono proposti come suggerimenti di viaggio:
L'Itinerario A da Conegliano a Refrontolo è un susseguirsi di scorsi paesaggistici che sembrano uscire dal pennello di un grande artista, con colli dall'andamento lento e dolce e piccole macchie boschive. Si parte da Conegliano, città del Cima, che ospita l'antica e prestigiosa Scuola Enologica; si termina presso il Molinetto della Croda, ai piedi di una cascata di 12 metri, rapiti nell'incanto dei profumi e dei silenzi del luogo
L'Itinerario B da Refrontolo a Colbertaldo corre nel Quartier del Piave, in una successione di colline impreziosite dai filari di vite, dove varie gradazioni di verde colorano il paesaggio. É una terra che ha dato i natali a scrittori, poeti e cantanti d'opera.
Prati, vigneti, casere e la coltivazione della vite che occupa declivi scoscesi quasi a voler impadronirsi delle strade.
L'Itinerario C da Valdobbiadene a Campea conduce nell'area del Cartizze, vino superbo che un detto racconta essere servito alla mensa degli dei.
Seguendo l'Itinerario D da Campea a Conegliano si abbandona il succedersi intenso dei ripidi declivi per farsi cullare dalla dolcezza della bassa distesa collinare. Le viti si mischiano alle altre colture e la vista si distende in profondità nella tranquilla pianura della Marca Trevigiana.
Scarica la brochureLe Strade dei vini  (pdf)
Maggiori informazioni su www.coneglianovaldobbiadene.it
Foto: Marc de Tollenaere

INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.