Sei qui: HomeDa scoprireMontello e Colli AsolaniMontello e Colli Asolani a tavolaPatata del Montello
PATATE
Patata del Montello
Tradizione vuole che la patata  sia stata introdotta nel Montello nell'800, dalle truppe napoleoniche. Nel corso del '900 ebbe il via una vera e propria coltivazione e l'introduzione di nuove varietà selezionate. Grazie alle caratteristiche argillose e ricche di ferro dei terreni, proprietà che permettono di trattenere l'umidità per meglio sviluppare i tuberi, il Montello diventa zona ideale per questo tipo di coltivazione tanto da renderla celebre e ricercata. 
I Comuni in cui viene coltivata sono Crocetta del Montello, Giavera del Montello, Nervesa della Battaglia, Volpago del Montello e Montebelluna. Dal 1996 viene anche commercializzata sotto il marchio “ Patata del Montello”, marchio registrato presso la Camera di Commercio di Treviso e sottoposto a disciplinare.
Le varietà coltivate in queste terre dal color rosso sono diverse: 
Desirèe, rossiccia, tardiva e a pasta gialla, idonea alla frittura e al forno; la Kennebec, tardiva a pasta bianca, varietà grossa e ottima per gnocchi e purè; la piccola Ratte, medio-precoce, a pasta gialla, ottima al forno. Altre tre varietà, sempre a pasta gialla, sono adatte a tutti gli usi di cucina: la Monnalisa medio-precoce, la Lisetta, precoce e la Bintje, medio-tardiva. Al tubero montelliano viene dedicata anche una tradizionale Mostra mercato della Patata del Montello che si tiene agli inizi di settembre .
Logo_Regione_Veneto_ITA Iniziativa finanziata dal programma di Sviluppo Rurale per il veneto 2007 – 2013
 Organismo responsabile dell'informazione: Provincia di Treviso
 Autorità di gestione: Regione del Veneto – Piani e Programmi del Settore Primario
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.